One 4 - we take care
Carrello

Domande e risposte sul Talent Discovery

Le risposte ad alcune domande sul nostro strumento di assessment

Il Talent Discovery è l’analisi del profilo comportamentale sviluppata da ONE4 sulla tecnologia dell’Extended Disc Assessment.

Si basa su teorie sul comportamento umano, riconosciute in varie parti del mondo. Non si tratta solo di teorie psicologiche, ma anche di strumenti di management che hanno come obiettivo migliorare l’efficienza aziendale.

I professionisti di ONE4 lo utilizzano in fase di Recruiting e di Internal Analyisis analizzando i risultati alla luce della loro esperienza e del loro know how per aiutare i propri clienti a prendersi realmente cura della propria azienda e delle proprie risorse e di conseguenza ad aumentare il proprio fatturato.

In questo articolo trovate le risposte alle principali FAQ sullo strumento e sulla tecnologia dell’Extended Disc che ne è la base; per ulteriori informazioni o approfondimenti, non esitate a contattarci!

Il test si articola su 24 domande, ciascuna delle quali prevede di scegliere fra più opzioni quella che ci descrive meglio e quella che ci descrive peggio. Quale è la teoria su cui si fonda il presupposto che il sé inconscio si rivela da un ristretto numero di risposte mentre il sé cosciente emerge da un ampio numero di risposte? 

L’interpretazione dei profili è basata sulle teorie DISC originali e sulla teoria Extended DISC. Una piena comprensione del ruolo che le differenti domande rivestono nella creazione dei profili richiederebbe la preliminare comprensione del sistema di calcolo. Tuttavia, benché sia importante fornirle rapidamente, le risposte date sono ancora basate principalmente su pensiero cosciente e analisi. Se le risposte da fornire sono un buon numero, è chiaramente più facile per una persona indirizzarle nella direzione voluta di quanto lo sia se il loro numero è ridotto. Questo fa sì che il Profilo Adattato, che è principalmente basato sulla totalità delle risposte, non è una misura valida del proprio inconscio ma una misura del sé cosciente o meglio, per essere più precisi, di una regolazione consapevole del proprio inconscio.

Su quale teoria si basa il sistema Extended Disc? 

Il sistema Extended Disc non si basa su una sola teoria, ma la teoria sui comportamenti umani di Carl Gustav Jung costituisce la base della teoria Disc e di tutti gli strumenti che ne derivano. Inoltre, il sistema è stato sviluppato prendendo spunti da altri modelli e altre teorie, come il concetto di team altamente performante messo a punto da Katzebach e Smith, il modello d’onda curva sull’adattamento culturale di Sappinen e il modello di dimensione culturale dell’antropologo Hofstede.

Perché l’analisi personale Extended Disc misura il comportamento inconscio più di quanto facciano altri strumenti basati sulla teoria DISC? 

Il comportamento inconscio descrive lo stile più naturale col quale una persona si atteggia. È spontaneo, richiede meno energia, è meno stressante e permette alla persona di comportarsi più efficacemente per un lungo periodo di tempo. È più difficile misurare un comportamento inconscio che un comportamento conscio. Richiede inoltre più tempo di lavoro con le risultanze del test. Le tecniche utilizzate per raggiungere l’obiettivo riguardano il numero delle scelte che figurano in ogni quesito, la scelta delle parole e le loro interrelazioni in ciascuna delle scelte ed infine la logica di calcolo che sta dietro il questionario.

Dal momento che non misura l’intera personalità di una persona perché utilizzare l’analisi Extended Disc nei processi di recruitment? 

Innanzitutto, effettivamente l’analisi personale Extended Disc effettivamente non misura interamente la personalità individuale. Non è questa l’intenzione. Oltretutto per farlo qualsiasi test va integrato con altri strumenti, a partire dal colloquio e dalla raccolta di altre informazioni basilari. L’analisi personale Extended Disc misura una parte importante della nostra personalità, il nostro modo naturale di rispondere a stimoli esterni. Vale a dire come esteriorizziamo i nostri sentimenti e le nostre emozioni. Nel modo di esprimerci quotidiano è questo che abitualmente rappresenta il nostro stile comportamentale naturale. Sono molteplici le ragioni per le quali l’analisi personale Extended Disc è utile nei processi di recruitment.

  • Aiuta chi conduce il colloquio ad andare più in profondità e più velocemente: funziona come una scorciatoia per la comprensione dell’individuo.
  • Nel momento in cui matura una decisione di assunzione ci aiuta ad identificare quali sono le aree potenziali nella quali la persona si sentirà più o meno a proprio agio.
  • Nelle fase successiva all’assunzione ci dà informazioni di supporto su come si potrebbe gestire al meglio la persona per mantenere contemporaneamente al massimo i suoi di livelli di motivazione e di prestazione.

L’analisi Extended Disc non dovrebbe mai essere il solo criterio su cui si basa la decisione di assumere una persona. Ma, a nostro avviso, il processo di assunzione sarebbe chiaramente meno efficiente senza di essa. Nella progettazione di strumenti di valutazione, la chiave non è tanto la raccolta di informazioni (per far questo ci sono altri metodi statisticamente più funzionali). La chiave è davvero come identificare se una risultanza è valida o no. Il sistema Extended Disc, per quanto ne sappiamo, è il più rigoroso nell’identificare risultanze non valide.

Per sapere di più sul nostro Talent Discovery compila il form sottostante:








Post Correlati