One 4 - we take care
Carrello

Gli informatici e il Marketing

gli-informatici-e-il-marketing

Parola al consulente: scopriamo il rapporto tra Marketing e aziende informatiche

Paolo Leveghi, consulente Marketing e docente del corso “Fondamenti di Marketing per le PMI e gli imprenditori” ci accompagna nel mondo degli informatici che approciano il marketing.

“Quante piccole aziende di informatica esistono in Italia? Migliaia? Fra implementatori, creatori di soluzioni per i più disparati settori di mercato, società di consulenza informatica e partner di aziende estere, quanti saranno? Tanti sicuramente.

E quanti di questi sanno comunicare in modo efficace? Pochi.

La persona che decide di metter sua la sua società di informatica è di solito un ottimo tecnico, con competenze molto approfondite e a cui piace ulteriormente approfondire quello che sa. Di solito si mette in proprio dopo esperienze in grandi aziende in cui non riesce a esprimersi e si sente limitato. Coglie l’opportunità di una o due aziende che gli assicurano lavoro e via, si mette in proprio.

Ma cosa succede quando il cliente iniziale non garantisce più un flusso sufficiente di commesse o nasce l’esigenza di crescere? Si prova a cercare nuovi clienti, no? Ma se il passaparola non funziona abbastanza, come fare? Come comunicare al mondo la propria bravura? Questo il punto dolente… quante volte mi sono trovato di fronte a presentazioni powerpoint zeppe di sigle e riferimenti tecnici nonostante l’interlocutore fosse un responsabile vendite od un imprenditore digiuno di tecnologia. O assistito a demo di prodotto in cui l’operatore si muoveva a velocità della luce fra maschere diverse a lui ben note ma sconosciute al pubblico a cui si rivolgeva, che si perdeva dopo il primo minuto? O mi sono collegato a siti web non aggiornati da anni?

Un grande tecnico non deve necessariamente esser nato comunicatore. Ma può imparare a farlo, anzi deve, o trovare qualcuno che lo fa per lui.
Non servono grandi investimenti o direttori marketing installati in sede. Serve però presenza costante, attenzione e voglia di raccontare. E di sapere come farlo efficacemente.
Conosco un’azienda che con investimenti inferiori ai 500 euro/mese ha acquisito visibilità ottenendo che molti clienti si rivolgessero a lei per la soluzione dei loro problemi. Ne conosco un’altra che solo per aver compreso di dover far sapere al mondo le sue competenze è ora in contatto con migliaia di utenti interessati ed ha già organizzato più di un convegno sul tema di cui è esperta, ponendosi come interlocutore qualificato nel mercato di riferimento.

Sono solo due esempi di aziende che si sono accorte di dover pensare al marketing e che facendosi aiutare sono riuscite a far molto, grazie alla lungimiranza dei loro imprenditori.”

Se anche tu vuoi sapere come uscire anche voi dalla “non comunicazione”, puoi iniziare con un breve corso che ti insegnerà le basi del marketing e farti fare un’analisi gratuita della tua situazione attuale. Per maggiori informazioni compila questo form:








 

Post Correlati