One 4 - we take care
Carrello

Test comportamentale

test-comportamentale

Test comportamentale per la selezione del personale

Perchè utilizzare un test quando si fa selezione del personale? Perchè è importante osservare il candidato da diversi punti di vista per cercare di limitare il rischio di assumere la persona sbagliata.

Infatti, il profilo del candidato ideale è definito da caratteristiche personali e professionali facilmente identificabili dal un buon colloquio e dall’analisi del CV, tuttavia risulta più complesso inquadrare il carattere e i comportamenti della persona che in fase di colloquio è li per vendere il suo lato migliore. Ma proprio il carattere e le potenzialità sono gli elementi centrali per valutare una persona. Se le competenze tecniche sono acquisibili con la formazione e l’esperienza è davvero faticoso e difficile, se non impossibile, modificarne gli atteggiamenti.

Come detto sopra quindi i test comportamentali in fase di selezione aiutano i recruiter a:

  • approfondire la conoscenza delle caratteristiche o delle potenzialità di un candidato
  • comprendere se le caratteristiche del candidato sono idonee per interagire in armonia con le altre persone già presenti in azienda. Infatti, a volte un candidato “perfetto” potrebbe non essere scelto in quanto non si integrerebbe bene all’interno del gruppo di persone con cui dovrebbe lavorare.

Si sottolinea che il giudizio in fase di selezione, in ogni caso, è determinato da un insieme di prove e non si viene mai scelti o scartati solo in base ad un test.

Cos’è un test comportamentale

Un test è una misurazione obiettiva e standardizzata di un campione di comportamento. Per essere efficace deve essere attendibile (ovvero che fornisce risultati stabili nel tempo, a prescindere dalle variazioni del contesto e del soggetto a cui si sottopone) e deve essere valido (ovvero avere la capacità di misurare esattamente ciò che si propone di misurare) nello specifico il test per la selezione del personale deve avere una validità predittiva, cioè che ci sia correlazione tra il test e il risultato futuro. Perchè oggi le aziende quando commissionano una ricerca di personale chiedono non solo la competenza tecnica ma anche e soprattutto la certezza che la persona vada bene per il ruolo e per l’azienda. Un test comportamentale è quindi utile per capire meglio come il candidato si comporterà in determinate situazioni e come interagirà con determinate persone nella normale routine e sotto stress.

Quando utilizzare il test comportamentale

Il test comportamentale può essere usato anche in altre occasioni oltre che in fase di ricerca e selezione del personale, infatti diventa uno strumento utile per definire piani di carriera in azienda, fare un’analisi aziendale (di clima e di caratteristiche degli individui) e costruire gruppi di lavoro. Conoscendo le caratteristiche naturali di ogni individuo infatti si può collocare la persona nel ruolo che è più in linea con il suo modo di essere permettendogli quindi di essere più produttivo impiegando un minor sforzo.

All’interno delle organizzazioni il test comportamentale è applicabile sia al singolo, sia all’intera azienda, per la valutazione dei comportamenti e fare un’analisi delle aspettative verso il lavoro. Le aree misurabili possono essere la motivazione, gli interessi e valori professionali, gli stili di leadership, il clima organizzativo, la presenza o meno di stress e gli elementi che potrebbero crearlo.

Allo stesso tempo alcuni test comportamentali forniscono anche degli elementi utili ai manager che devono gestire un team di persone.

Il test comportamentale Talent DISCovery

Come abbiamo già detto in altri articoli il Talent DISCovery si basa sulla tecnologia dell’Extended DISC Assessment che si basa sulle teorie dei comportamenti umani di Carl Gustav Jung e riconosce stili comportamentali diversi inquadrandoli in quattro aree, che generano l’acronimo DISC:

  • D – dominance (stile dominante),
  • I – inducement (stile influenzatore),
  • S – supportive (stile supportivo),
  • C – compliance (stile adempiente).

Perchè affidarsi al test comportamentale Talent DISCovery? Perchè ONE4, grazie al suo team R&D, ha sviluppato dei benchmark per alcune figure e alcuni settori che identificano le caratteristiche ideali per ricoprire quei ruoli. Alessandra Massarenti, project manager dell’area assessment di ONE4 spiega meglio in questo video i benchmark.

Allo stesso tempo il nostro Team di esperti ha personalizzato i report in modo tale che contengano suggerimenti di domande da porre a colloquio, soprattutto in fase di selezione del personale, per far emergere alcuni aspetti comportamentali del candidato.

Per saperne di più sul test comportamentale Talent DISCovery contattaci!








 

Post Correlati