One 4 - we take care
Carrello

Blockchain e Bitcoin: introduzione

OSM Network SA ha organizzato per il prossimo 20 Luglio il primo e unico corso al mondo che spiega come investire e ottenere profitto con le Cryptovalute.

Nella prestigiosa cornice di Villa Sassa ***** Hotel & SPA , in Via Tesserete 10 a Lugano, il 20 Luglio dalle 10:00 alle 18:30, Roberto Gorini, Davide Baldi, Natale Ferrara e due ospiti speciali vi introdurranno nel mercato del futuro.

Sarà una giornata intensa, otto ore durante le quali illustreremo ai partecipanti come valutare una Cryptovaluta o una ICO (initial Coin Offering), vedremo come poter analizzare i trend di questo mercato e gestirne l’elevata volatilità.

I partecipanti avranno accesso alle principali piattaforme di Trading di Cryptovalute, sulle quali saranno già in grado di operare in questo mercato al termine della giornata.

Per leggere il programma completo, vi rimandiamo all’altro articolo del nostro blog sull’argomento.

Oggi, vogliamo farvi una breve introduzione sull’argomento, spiegando, a chi già non la conoscesse, la terminologia legata a questo mondo, prendendo in prestito quanto scritto da Roberto Gorini nel suo ultimo libro Crypto Economy.

Con Blockchain si intende una tecnologia che sta alla base del funzionamento del Bitcoin, ma anche di altri algoritmi. È la tecnologia di base per sviluppare tutta una serie di servizi, tra cui le criptovalute.

Per Bitcoin(con la “B” maiuscola) si intende un algoritmo che utilizza la tecnologia Blockchain e che serve a trasmettere valore (come una moneta), da un mittente a un destinatario, senza passare da un terzo che certifichi la transazione.

Con bitcoin (con la “b” minuscola) si intende invece la cripto valuta, la moneta, quella che ha delle oscillazioni di cambio tra se stessa e il dollaro e le altre monete, siano esse cripto valute o monete fiat. Viene anche indicata la sigla BTC oppure XBT.

Per monete fiat si intendono quelle “classiche” che conosciamo tutti e che abitualmente utilizziamo per interagire nel sistema economico, come il dollaro, l’euro, il franco, la sterlina e così via.

Per criptovalute intendiamo tutte quelle valute digitali che si basano sulla nuova tecnologia della Blockchain, e sulla crittografia matematica.

Scendendo più nel dettaglio, cosa sono i Bitcoin?

Il Bitcoin è denaro. Denaro programmabile.

È un algoritmo, un programma, che lavora per noi. È come una scimmia programmabile che fa cose semplici, ma le fa sempre e continuamente: è estremamente affidabile, non pensa, non prende decisioni, non cambia idea e soprattutto non si fa corrompere!

Bitcoin non è un network di pagamento, non è il denaro di Internet, è piuttosto l’Internet del denaro.

Bitcoin non è denaro digitale, è una piattaforma di certificazioni decentralizzata, e nessuno ne è proprietario. Il formato è sempre digitale, ma ciò che fa una grande differenza rispetto a quello che usiamo oggi è che nessuno può modificare o spostare il nostro denaro se non noi. Non c’è un funzionario di banca che erroneamente lo può bonificare, non c’è istituzione che lo può confiscare, non c’è hacker che lo possa “andare a prendere” nel server. Il server non è attaccabile, perché non esiste. Questo certificato di valore è memorizzato in milioni di computer di tutto il mondo, con una tecnologia peer-to-peer, in formato crittografico.

Riguardo agli hacker, l’unica cosa che può essere rubata è la nostra chiave privata che ci permette di “muovere” i nostri soldi. Ma la Blockchain è inattaccabile.

Questa è la grande caratteristica di questo servizio: è sicuro. Nessuno tranne noi può spostare il denaro!

I bitcoin hanno tutte le caratteristiche necessarie per fungere da denaro: durata, portabilità, fungibilità, scarsità, divisibilità e riconoscibilità. E tutto questo non per una particolare proprietà fisica, ma grazie alle proprietà della matematica applicata a questa tecnologia.

E le Blockchain?

Tutte queste transazioni devono essere memorizzate in un database, un grande archivio, che contiene tutte le transazioni. Dalla prima, dal nome “blocco genesi”, a tutte le altre. Si chiama Blockchain (o anche ledger) ed è un archivio che possono vedere tutti ma che nessuno possiede.
La Blockchain (o “catena di blocchi”), contiene dei blocchi in ordine cronologico. Ogni blocco contiene: una marca temporale, un numero, l’hash del precedente blocco e l’elenco di tutte le transazioni che sono avvenute nel blocco.

Questo archivio è duplicato in tutti i nodi che compongono la rete. Se un nodo dovesse sparire, e quindi un computer dovesse venire distrutto, il database non subirebbe nessuna modifica, perché è duplicato in tutti gli altri. Se un computer si stacca dalla rete, al primo collegamento viene sincronizzato con le transazioni che nel frattempo sono state registrate negli altri archivi. Gli archivi sono milioni, impossibile spegnerli, o attaccarli. È per questo che si dice che l’unico modo per spegnere questa tecnologia è spegnere internet.

Sarai portato a pensare che il “peso” in termini di megabyte tenda a diventare enorme, ma in realtà i dati memorizzati sono abbastanza leggeri e anche un semplice personal computer può contenere ed elaborare tutta l’intera Blockchain!

Con Blockchain, si intende anche tutta la tecnologia che sta alla base delle criptovalute, tra cui la prima e più famosa è appunto il Bitcoin.

Ringraziamo Roberto per la gentile concessione, e se anche tu vuoi approfondire e conoscere meglio questo mercato in continua evoluzione, che pone dei rischi, ma che sta dando anche grandi soddisfazioni in chi per primo ci ha creduto…

Scrivi a: b.simioni@osmnetwork.ch e conferma la tua partecipazione.

Costo della Giornata: 1 Bitcoin o equivalente in Euro alla data della prenotazione.

Post Correlati